| 24 Luglio, 2020

Come trovare Long-tail keyword

 scritto da:
SEO Tester Online
 @seotesteronline
8 min
Indice

Ti sei chiesto più volte come trovare le idee giuste per creare contenuti facili da posizionare in alto nella SERP?

Oggi parleremo proprio di come individuare keyword a bassa competizione per attirare in poco tempo interessanti volumi di traffico.

Stiamo parlando delle long-tail keyword, sono parole chiave a bassa competizione e basso volume di ricerca che possono aiutarti nella tua missione. Vediamo nel dettaglio cosa sono, come trovarle e come usarle.

Cos’è una long-tail keyword?

Una long-tail keyword è un termine di ricerca costituito in media di 3-5 parole. Sono molto specifiche e quindi esprimono un intento di ricerca chiaro. Per questo motivo, di solito hanno un volume di ricerca basso, così come del resto il numero di risultati per quella keyword nella SERP dei motori di ricerca.

Com’è fatta una long-tail keyword?

Per capire com’è fatta una long-tail keyword, partiamo dal suo opposto, la broad keyword.

Una cosiddetta broad keyword (ovvero: un termine di ricerca breve di una-due parole e molto generico) può essere ad esempio “pizza”. 

Questa keyword può essere la conseguenza di tantissimi tipi di ricerca: un utente può usarlo come query perché vuole sapere quando è nata la pizza; un altro è alla ricerca di informazioni su come prepararla in casa; un altro ancora ha fame e cerca pizzerie in zona. 

Ci sono poi le middle-tail keyword, o keyphrases. Queste sono, come suggerisce il nome, delle frasi composte da 2-3 parole. Una frase come “pizza margherita” è più specifica del semplice “pizza”, ma ancora troppo generica. Significa che la competizione è più bassa, ma anche la possibilità di ottenere conversioni. Chi la digita potrebbe cercare gli ingredienti, l’origine del nome o, ancora una volta, di ordinarne una.

Una long-tail keyword, invece, può essere qualcosa come “mangiare pizza margherita a Milano”. Chi la digita, sta cercando una cosa precisa. Questo significa che questa keyword non ha un grande numero di ricerche, ma molto specifiche.

Quali sono i vantaggi delle long-tail keyword?

A questo punto, una domanda sorge spontanea: perché dovrei puntare a parole chiave con volumi di ricerca più bassi?

Le long-tail keyword hanno meno competizione

Il vantaggio principale delle long tail keyword risiede nella loro specificità. Questo significa che, se vuoi posizionarti per “mangiare pizza margherita a milano” dovrai competere con sette milioni di altri risultati, che non è una competizione alta se paragonata ai cinque miliardi di risultati che ottieni digitando “pizza”. 

Le long-tail keyword sono più orientate alla conversione

Inoltre, la loro specificità fa sì che, posizionandosi per una di esse, intercetti un intento di ricerca molto più vicino alla conversione. Quindi la tua keyword sarà cercata da meno persone, ma che vogliono una cosa specifica che tu sei in grado di dare loro.  

Come trovare le long-tail keyword giuste per te

Innanzitutto, tieni a mente che l’obiettivo della ricerca delle long-tail keyword giuste è trovare una nicchia di argomenti con poca concorrenza per poterti posizionare con maggior facilità.

Con questa premessa, iniziamo!

Fai un elenco di argomenti generici che riguardano le tue attività

La prima cosa da fare è un brainstorming degli argomenti generici che tratti e creare un elenco. “Pizza”, Calzoni”, “Cucina Italiana”. Sono le “broad keyword” di cui abbiamo parlato all’inizio. Saranno queste il tuo punto di partenza.

Adesso apri un nuovo foglio di lavoro con Excel o Google Spreadsheet e crea cinque colonne: keyword, volume, competizione, difficoltà, intento di ricerca. 

Usa Google!

ricerca parola pizza su google

Hai individuato i macroargomenti trattati dalla tua attività? Inseriscili nella barra di ricerca di Google e attendi i risultati, otterrai tantissime idee.

Ricerche correlate

Troverai le ricerche correlate in fondo alla SERP. Può darsi che la maggior parte di esse siano altre broad keyword o middle-tail keyword. Niente paura, sei appena all’inizio! Clicca su quelle che potrebbero essere interessanti per te. Ad esempio, se hai cercato “Pizza”, clicca su “pizza a domicilio”. 

ricerche correlate a pizza su google

Tra le ricerche correlate, troverai ad esempio “impasto pizza a mano”, o “ricetta pizza in teglia”.
Ripeti l’operazione ogni volta che lo ritieni necessario, e inserisci le keyword che ritieni interessanti nel foglio di calcolo.

Autocompletamento di Google

Un altro metodo può essere usare l’autocompletamento di Google.

autocompletamento google parola pizza

Sulla barra di ricerca, accanto alla keyword di partenza, aggiungi una lettera: “pizza a”, “pizza b” e via dicendo. Anche in questo caso, puoi ripetere l’operazione ogni volta che vuoi con le keyword che man mano troverai.

Se cerchi “pizza a” e ritieni interessante per te il suggerimento “pizza al pistacchio”, puoi ripetere il procedimento con quest’ultima keyword e digitare nella barra “pizza al pistacchio a”. Troverai “pizza al pistacchio artigianale” che, con soli 496.000 risultati, potrebbe essere un’ottima long-tail keyword a bassa concorrenza con cui posizionarsi.

Ripeti il procedimento tutte le volte che vuoi e metti anche queste idee nel tuo foglio di calcolo.

Le persone hanno chiesto…

Sempre nella SERP, a volte, può apparire la sezione “le persone hanno chiesto…”, che è una fonte un po’ sottovalutata per trovare nuove idee. Queste domande rappresentano ottimi spunti di long-tail keyword, quindi inserisci anche queste nel tuo foglio di lavoro.

schermata le persone hanno chiesto anche

Forum

I forum e in generale le piattaforme di discussione come Quora o Reddit sono un’ottima risorsa per capire cosa le persone cercano. Cerca su Google “[il tuo argomento] + forum” e fai un giro per capire quali sono le domande più frequenti e le risposte ai dubbi del tuo target di riferimento.  

Google Search Console

Google Search Console è uno strumento fondamentale per chi possiede un sito web, ma quasi nessuno lo considera uno strumento per trovare idee per nuovi contenuti. Dai un’occhiata alle query che portano al tuo sito, potresti scoprire che le persone cercano da te cose che nemmeno immaginavi e che potrebbero diventare una bella fonte di traffico.

Potresti capire, ad esempio, che molte persone trovano il tuo sito cercando “pizza margherita dietetica”, ma non hai nessun argomento dedicato e potresti crearlo per attirare nuovi visitatori. 

Vai su “Rendimento” e cerca “Query”.

Google Trends

Google Trends può dirti quanto un termine di ricerca è popolare nel corso del tempo. Cerca gli argomenti su Trends e trova i topic con trend in crescita. Quindi, sotto, tra gli “Argomenti Correlati” e le “Query Correlate”, troverai numerosi suggerimenti per long-tail keyword. 

Google Keyword Planner

Il Keyword Planner è uno strumento di Google Ads pensato per gli annunci a pagamento, ma è utilissimo anche per chi fa SEO. Infatti, può darti tantissime idee sui sinonimi delle keyword che vorresti usare e anche tante altre keyword correlate agli argomenti su cui vorresti posizionarti.

Fai il salto di qualità con il Keyword Explorer Tool

Adesso, sai come trovare numerosi spunti per long-tail keyword, così ad

Con il nuovo Keyword Explorer Tool puoi fare tutto quello che abbiamo descritto qui sopra, e molto di più.

Puoi trovare nuove idee, aggiungerle a una lista, visualizzare i trend e i competitor che si posizionano per quella keyword e studiarne le metriche.

Una volta che avrai aggiunto tutte le tue parole chiave alla tua lista personalizzata, potrai esportarla comodamente in un file CSV da condividere o da modificare con Excel o Google Spreadsheet.

Come trovare long-tail keyword con il Keyword Explorer Tool

Scrivi “pizza” sulla barra di ricerca del Keyword Explorer Tool, seleziona il Paese di tuo interesse e dai conferma cliccando sul pulsante 🔍 o premi Invio.

keyword explorer tool ricerca keyword pizza

A questo punto, avrai trovato centinaia di suggerimenti di parole chiave. Seleziona una long-tail keyword che ti interessa, ad esempio “pizza a domicilio milano”. Clicca sul “+” per creare la tua lista e aggiungere la keyword.

Puoi cercare adesso idee a partire da quella long-tail keyword che hai trovato e magari usare un filtro per cercare quelle a bassa competizione. 

keyword explorer tool suggerimenti long tail keyword

Il Keyword Explorer Tool offre numerosi spunti sia per creare nuovi contenuti, che per trovare interessanti opportunità di business.

Ad esempio, puoi posizionarti per la cosegna di pizze a Lambrate, o magari in quella delle pizze senza glutine. Sono tutte ottime idee e, in più, puoi subito vedere trend, competizione, volume di ricerca e difficoltà di posizionamento

Puoi ottenere altre idee navigando tra le tab, e cercare per esempio tra le frasi corrispondenti.

Quando hai finito, scarica la lista delle tue keyword long-tail.

Vai su “Le mie keyword ⭐️”. Seleziona la tua lista e poi clicca sul tasto Cerca 🔍.  Seleziona le keyword che ti interessano e scarica il csv. In questo modo, avrai tutte le tue parole chiave ordinate.

Cosa fare dopo?

Ok, adesso hai la tua lista di long tail keyword e, se hai usato il Keyword Explorer, avrai anche le metriche che ti servono. Se invece non lo hai ancora usato, adesso è il momento giusto.

Scrivi la long-tail keyword nella barra di ricerca e ottieni immediatamente tutte le metriche di cui hai bisogno. Aggiungile a una lista personalizzata e ripeti l’operazione per tutte le keyword che hai trovato. 

Non ti resta che esportare la lista e controlla i dati: se una long-tail keyword ha un discreto numero di ricerche, bassa competizione e la difficoltà è bassa, fa al caso tuo. 

Qual è un livello di Keyword Difficulty ottimale?

Se stai lavorando ad un progetto nuovo e con una bassa authority, cercare di posizionarsi per parole chiave con un elevato livello di Difficulty può essere una sfida persa in partenza.

Per questo, ti consigliamo di dare priorità alle long-tail keyword con una Keyword Difficulty sotto il 40.

Crea contenuti nuovi o modifica quelli esistenti

Adesso, hai tante idee per creare tantissimi contenuti con cui è facile posizionarsi, ma anche tante altre con cui arricchire contenuti già esistenti e dare loro una bella spinta in su nella SERP. 

Vuoi sapere come scrivere contenuti ottimizzati per la SEO? Dai un’occhiata alla nostra guida gratuita sul SEO Copywriting.

Hai altre idee su come trovare le long tail keyword? O hai esperienze che ti va di condividere con noi? Faccelo sapere nei commenti!

SEO Tester Online
Studia la SEO e scopri come portare il tuo sito web in prima posizione.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Articoli correlati
Share via
Copy link
Powered by Social Snap