| 24 Luglio, 2020

Guida all’analisi SEO dei tuoi competitor: cos’è e come farla

 scritto da:
SEO Tester Online
 @seotesteronline
4 min
Indice

In questo articolo, tratteremo una delle attività fondamentali (e spesso trascurate) nell’analisi SEO: l’analisi dei competitor. Scoprirai come spiare i tuoi rivali, perché dovresti farlo e come usare il nuovo Keyword Explorer Tool di SEO Tester Online

  • Per ottenere idee per le parole chiave;
  • Avere un quadro più approfondito della SERP e dei siti da battere per le keyword scelte.

Cominciamo!

Cos’è l’analisi SEO dei competitor?

L’analisi SEO dei competitor è lo studio di come stanno andando i tuoi concorrenti dal punto di vista dell’ottimizzazione per motori di ricerca.

È essenziale perché può darti un grande vantaggio quando inizi un nuovo progetto o vuoi dare una spinta alla SEO se hai già un sito avviato ma non riesci a posizionarti bene nella SERP.

Ma la cosa più importante è che questa analisi può aiutarti a capire qual è la strategia alla base del posizionamento della concorrenza.

Perché dovresti farla?

Puoi ottenere un sacco di idee su quali parole chiave dovresti usare e quali dovresti evitare perché la concorrenza è troppo forte. La SEO è più una questione di adattamento e strategia piuttosto che con la forza bruta. 

Con l’analisi SEO dei competitor, puoi vedere perché i tuoi concorrenti si posizionano così in alto nella SERP e quindi provare a fare meglio di loro o trovare strade alternative. 

Come fare un’analisi SEO dei competitor?

Fai l’analisi del dominio con Keyword Explorer Tool

Keyword Explorer Tool non è solo uno strumento per scoprire idee di keyword. È anche lo strumento per trovare le parole chiave che stanno usando i tuoi competitor.

La prima cosa da fare è andare su Keyword Explorer Tool e scegliere di cercare per dominio (1), scrivere l’URL del competitor (2) e selezionare il paese (3).

Analisi SEO dei competitor step 1

Crea un elenco e aggiungi idee per le parole chiave a coda lunga

Di seguito,vedrai un elenco di parole chiave. Sono keyword con cui si posiziona il tuo concorrente.

Se fai clic su una di esse, otterrai a destra le sue metriche: difficoltà, volume, trand di ricerca e, di seguito, i siti meglio posizionati per quella parola chiave. Ma a questo ci arriveremo fra un po’.

Per ora, concentriamoci sul lato sinistro della schermata. È possibile individuare le long-tail keyword a bassa concorrenza e bassa difficoltà con cui il tuo competitor si sta posizionando.

Selezionane una, quindi dai un’occhiata alle metriche e, se pensi di poterla usare, aggiungila alla tua lista (4 e 5).

Analisi SEO dei competitor step 2

Esplora la SERP

Ora è il momento di dare un’occhiata ai competitor per ciascuna parola chiave. Una volta selezionata, guarda a destra e vedi quali sono le pagine più popolari all’interno della SERP per ogni parola chiave.

Esaminale con SEO Checker per vedere quanto sono ottimizzate. Per fare ciò, fai clic sui tre punti accanto a ciascun risultato nella SERP (6,8) e, se non sono bene ottimizzate dal punto di vista della SEO, potrebbe essere più facile competere con le stesse parole chiave. 

Analisi SEO dei competitor step 3

D’altra parte, se è ben ottimizzato, fai una ricerca di parole chiave a coda lunga per trovare parole chiave alternative e battere i tuoi competitor.

Se invece vuoi vedere con quali parole chiave sta posizionando quel sito web, seleziona “Trova parole chiave” (7).

Analisi SEO dei competitor step 4

Studia le metriche SERP

Le metriche SEO come domain authority, page authority, condivisioni su Facebook, backlink e visite al mese possono fornire informazioni importantissime su quanto sarà difficile battere il tuo competitor.

Metriche come volume, concorrenza o difficoltà delle parole chiave, infatti, raccontano solo metà della storia. Anche una parola chiave promettente non può dare risultati se i tuoi concorrenti sono più autorevoli di te agli occhi di Google e degli utenti. 

Analisi SEO dei competitor Apple.com

In questo caso, la parola chiave “fotocamera vintage da 8 mm” sembra promettente se ci limitiamo a guardare le sue metriche: buon volume per una long-tail keyword, bassa competizione e bassa difficoltà.

Ma i competitor sono piuttosto difficili da battere: siti come apple.com o macitynet.it sono molto autorevoli e visitati, e non è facile superarli. Forse dovresti cercare una parola chiave con una concorrenza più bassa, come “IPTV iPad”. 

Analisi SEO dei competitor Apple.com "iptv ipad"

Ed ecco perché è essenziale controllare i tuoi concorrenti quando fai ricerche per parole chiave. Senza, rischieresti di competere su keyword buone sulla carta, ma che non posso darti risultati.

SEO Tester Online
Studia la SEO e scopri come portare il tuo sito web in prima posizione.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Articoli correlati
Share via
Copy link
Powered by Social Snap